Crea sito

Lascia tutto e seguiTi

Colore e sapore

Cosa c’è di meglio di una bella torta colorata e profumata per la merenda o se si vuole per la colazione? Ho preso la ricetta del pan di spagna vegano che di solito cucino ma invece di utilizzare l’acqua per impastare ho voluto aggiungere all’impasto Tantifrutti al gusto mirtillo selvatico di montagna della Rigoni di Asiago. Tanto profumo e tanta bontà!

TORTA SAPOR DI MIRTILLO

Ingredienti

200 g di farina tipo 2

100 g di fecola di patate

150 g di zucchero di canna

2 cucchiai di olio e.v.o.

una bustina di lievito per dolci

250 ml di TANTIFRUTTI Mirtillo selvatico di montagna di  Rigoni di Asiago

Preparazione

Accendere il forno a 180°. In una ciotola versare e mescolare bene tutti gli ingredienti secchi: farina, fecola, zucchero e lievito. Aggiungere ora olio e Tantifrutti e amalgamare bene fino ad avere un composto omogeneo, versarlo in una tortiera e cuocere per 30/40 minuti.

Posted by ceciliametella in Dolce

Rock and roll

Ho scoperto che una leggenda come Elvis Presley adorasse mangiare toast preparati con banane, burro di arachidi e miele e ho anche notato che mio figlio ne va matto, così per cambiare un po’ ho pensato di trasformare i toast in muffin con all’interno gli stessi ingredienti e lasciare in questo modo invariato il gusto ma senza la pesantezza del passaggio in padella con l’olio caldo.

MUFFIN ELVIS

Ingredienti per circa 12 muffin

250 g di farina tipo 2

2 banane mature

100 g di burro di arachidi

100 g di MIELBIO Millefiori RIGONI DI ASIAGO

una bustina di lievito per dolci

100 ml di latte di soia

Preparazione

Accendere il forno a 180°. In una ciotola mettere le banane sbucciate e schiacciarle con una forchetta, unire poi i burro di arachidi e il Mielbio e mescolare bene. Aggiungere poco alla vola la farina e il lievito continuando a mescolare e solo per ultimo il latte. Una volta ottenuto un composto liscio ed omogeneo riempire la teglia dei muffin coi pirottini e poi riempirli con l’impasto senza arrivare fino in cima al bordo. Cuocere per circa 25 minuti.

Posted by ceciliametella in Dolce

Merenda golosa

Ecco un dolce facile da fare e, a parer mio, molto goloso perchè ad arricchire una semplice torta all’acqua c’è una crema fatta con un formaggio vegetale, le nocciole e Fiordifrutta al gusto Agrumi della Rigoni di Asiago, un mix proprio buono che se si lascia la torta qualche ora in frigo acquista ancora più gusto e corposità. Io ho preparato questa torta per una merenda ma nulla vieta di gustarla anche in altri momenti od occasioni.

TORTA ALL’ACQUA FARCITA

Ingredienti

Per la torta:

200 g di farina tipo 2

100 di amido di mais

150 di zucchero di canna

250 g di acqua

2 cucchiai di olio e.v.o.

una bustina di lievito per dolci

Per la farcitura:

180 g di formaggio spalmabile vegetale

100 g di nocciole tostate e tritate finemente

250 g di FIORDIFRUTTA agli AGRUMI RIGONI DI ASIAGO

Preparazione

Accendere il forno a 180°. In una ciotola versare la farina e l’amido, il lievito, lo zucchero e mescolare bene. Unire poi  il liquido e l’olio e continuare a mescolare, senza far formare grumi, fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Quando il forno è caldo versare il composto in una tortiera ( io ho ne ho usata una da 18 cm di diametro) e lasciar cuocere per 30 minuti. Una volta cotta la torta lasciarla raffreddare completamente prima di sformarla e farcirla, io per essere sicura l’ho preparata il giorno prima. Per la farcia versare in un recipiente il formaggio spalmabile la Fiordifrrutta agli Agrumi mescolando bene. anche con una piccola frusta se serve, unire alla fine le nocciole. Tagliare a metà la torta e spalmare su una metà la farcitura, ricomporre la torta e se si vuole, ma secondo me è meglio perchè la farcia rassoda, passarla una o due ore in frigo.

Posted by ceciliametella in Dolce

Seguendo la tradizione

Questa è la ricetta  originale da cui è tratta la mia crostata ubriaca ed è un dolcetto tipico della mia terra di origine, la Ciociaria, semplice da fare e buono come tutte le cose semplici e con pochi ingredienti. Basta solo prendere un bicchiere, una tazza o altro a piacere e poi utilizzarlo per misurare tutti gli ingredienti tranne la farina che va aggiunta ad occhio fino a che l’impasto non diventa morbido ed elastico. Aumentando a piacere le dosi, ma sempre con eguali misure per quanto riguarda gli ingredienti che si misurano e quindi tranne la farina che va sempre aggiunta ad occhio, si possono fare tutte le ciambelline che vogliamo.

IMBRIACHELLE

Ingredienti

1 bicchiere di zucchero di canna

1 bicchiere di vino bianco

1 bicchiere di olio e.v.o.

farina tipo 0 IL MOLINO CHIAVAZZA

zucchero di canna per guarnire

Preparazione

Versare in una ciotola lo zucchero e il vino e mescolare bene e poi sempre mescolando unire l’olio. Con l’aiuto di una frusta per non far formare grumi iniziare ad unire la farina poco alla volta e quando l’impasto non sarà più liquido si può passare il tutto su un tagliere o una spianatoia a seconda della quantità di impasto. Continuiamo ad unire farina finchè l’impasto non sarà morbido ed elastico e cominciamo a staccarne un pezzo alla volta per formarne delle ciambelline facendo prima una pallina e poi allungandola con tutte e due le mani e unendo le due estremità con un pò di pressione delle dita. Prima di mettere nella teglia,non unta e senza carta forno, le ciambelline cospargere solo il lato superiore con dello zucchero. Cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 20-25 minuti.

Posted by ceciliametella in Dolce

Per cambiare

Oggi ho un voluto fare un esperimento, invece di fare la solita crostata ho voluto utilizzare l’impasto di un dolce della mia terra, di cui poi posterò anche la ricetta, preparato con pochi e semplici ingredienti tra cui il vino. Ho arricchito poi la mia crostata col Fiordifrutta all’ Uva Spina Rigoni di Asiago…secondo me un connubio perfetto!

 

CROSTATA UBRIACA

Ingredienti

1 bicchiere piccolo di vino bianco

1 bicchiere piccolo di olio e.v.o.

1 bicchiere piccolo di zucchero di canna

farina tipo 0 IL MOLINO CHIAVAZZA q.b.

1 barattolo di FIORDIFRUTTA  all’ UVA SPINA RIGONI DI ASIAGO

Preparazione

Accendere il forno a 180°. In una ciotola versare lo zucchero e il vino e mescolare bene, unire poi l’olio continuando a mescolare aggiungere per ultima la farina poco alla volta mescolando con una frusta per non creare grumi. Continuare ad aggiungere farina fino a quando l’impasto sarà abbastanza morbido ed elastico, la stessa consistenza di una classica pasta frolla. Stendere poi il tutto su una teglia da crostata e ricoprire con la FIORDIFRUTTA all’UVA SPINA e cuocere per circa 40 minuti.

Posted by ceciliametella in Dolce

Pasta e semplicità

Ammetto che da quando mi è stata regalata la macchina della pasta molto spesso mi sento motivata a preparare in casa una bella porzione di pasta  sufficiente per il pasto, la soddisfazione è grande non solo per il risultato, per il poco tempo che ci impiego e perchè si sporca pochissimo la cucina ma anche perchè so con cosa la impasto e quali farine utilizzo.Per chi non ha una macchina della pasta va benissimo anche della pasta confezionata. Ovviamente poi bisogna condirla con qualcosa di degno ma molto semplice come questo sugo ai datterini.

IMG-20160530-WA0004

SEDANI RIGATI CON SUGO DI DATTERINI E CURCUMA

Ingredienti per circa 3 porzioni

300 g di sedani rigati integrali

400 g di datterini in barattolo

uno spicchio d’aglio tritato

mezza cipolla tritata

un filo di olio e.v.o.

1 cucchiaino di curcuma

una spolverata di pepe

un pizzico di sale

Preparazione

Mentre bolle l’acqua in pentola preparare il sugo versando in una pentola un filo di olio e.v.o. e unendo aglio,m cipolla, curcuma e pepe e lasciare soffriggere per un pochino. aggiungere poi i pomodori e il sale e lasciare ritirare un pò il sugo a fuoco moderato. Una volta cotta la pasta scolarla e condirla e prima di servire spolverare ogni piatto con del “formaggio grattugiato” vegano preparato con mandorle e sale. (per ogni 200 g di mandorle pelate unire un cucchiaino raso di sale fino integrale e tritare il tutto non troppo finemente).

Posted by ceciliametella in Primo

Una sorpresa…

Ieri sera ho avuto ospiti a cena e mi è venuto in mente di fare una sorpresa golosa per la figlia dei miei commensali. Ho pensato di deliziarla con una semplice crostata, per la ricetta della base ho preso spunto da Vegolosi e ho arricchito il tutto con la Nocciolata senza latte Rigoni di Asiago e ho cosparso il ripieno con delle nocciole tostate tritate. Se cucinata il giorno è ancora più buona 😉

WP_20160507_10_02_09_Pro

 

CROSTATA GOLOSA

Ingredienti

250 g di farina 0 Il Molino Chiavazza

120 g di zucchero di canna

80 g di olio di semi di girasole

60 g di acqua

una bustina di lievito per dolci

un pizzico di semi di vaniglia

50 g di nocciole tostate

Nocciolata senza latte Rigoni di Asiago

 

Preparazione

Tritare le nocciole nel tritatutto e accendere il forno a 180°.In una ciotola miscelare la farina con lo zucchero,il lievito e la vaniglia e unire poi l’olio e l’acqua mescolando bene fino ad ottenere un impasto piuttosto consistente da maneggiare sull’asse con le mani. Stendere l’impasto in uno stampo da crostata da 24 cm e coprire poi la Nocciolata e spalmarla bene senza coprire i bordi. Cospargere la superficie della crostata con la granella di nocciole e cuocere per circa 30 minuti.

Posted by ceciliametella in Dolce

L’alternativa

Chi l’ha detto che essere vegano vuol dire mangiare cibi tristi e insipidi, ci si può sbizzarrire creando tante pietanze nuove utilizzando ingredienti non crudeli e naturali,anche sani aggiungerei,o se si vuole si può anche cercare di replicare prodotti e piatti non adatti a una alimentazione vegana con grande successo e soddisfazione. E’ il caso di questa ricottina di soia che io ho poi voluto accompagnare da una nota dolce.

WP_20160317_09_02_29_Pro

RICOTTA DI SOIA

Ingredienti

1 litro di latte di soia non zuccherato

il succo di un limone

un pizzico di sale

FIORDIFRUTTA alla ROSA CANINA RIGONI DI ASIAGO

Preparazione

Versare tutto il latte in un pentolino e metterlo sul fuoco fino a portarlo a bollore. Quando inizia a bollire spegnere la fiamma e versare il succo di limone e il sale, mescolare con un cucchiaio e coprire il pentolino col coperchio e lasciare raffreddare il tutto. Quando il latte,ormai cagliato, sarà freddo colarlo prima dentro uno scolapasta per far scolare la maggior parte del siero e versare poi tutto dentro una forma per ricotta. Mettere la forma piena dentro un colino e sopra un contenitore vuoto in modo che possa continuare a perdere altro siero ma lasciando il tutto, coperto, dentro il frigorifero per almeno 24 ore. Il giorno dopo sformare la ricottina e servirla accompagnata da qualche cucchiaio di Fiordifrutta.

Posted by ceciliametella in Antipasto, Dolce, Secondo

Di testa mia

Avevo da tanto tempo voglia di preparare una torta sacher ma ovviamente io non posso essere rigida e seguire la tradizione…devo fare sempre…quasi…di testa mia. Così è venuta fuori questa torta vegana che non mi è dispiaciuta per niente. Avendo preparato inizialmente una base troppo bassa e difficile da dividere, invece di rifarne una con doppie dosi di ingredienti o utilizzando una teglia più piccola di diametro ho preferito cuocerne un’altra identica e dopo aver eliminato col coltello la parte superiore ad entrambe in modo che fossero con la superficie piatta e non panciuta le ho unite con una bella farcitura di FIORDIFRUTTA alle albicocche. Deliziosa 😛

WP_20160305_15_54_48_Pro

 

SACHER A MODO MIO

Ingredienti (per una base,per l’intera torta preparare due basi)

200 g di farina 0 IL MOLINO CHIAVAZZA

100 g di amido di mais AMIZEA IL MOLINO CHIAVAZZA

180 g di zucchero di canna

100 g di cioccolato fondente al 72%

una bustina di lievito per dolci

20 g di olio di semi di girasdole

250 g di acqua

Per farcire

FIORDIFRUTTA  alle ALBICOCCHE RIGONI DI ASIAGO

NOCCIOLATA SENZA LATTE RIGONI DI ASIAGO

Preparazione

Accendere il forno a 180°. Sciogliere a bagnomaria il cioccolato spezzettato. I una ciotola mettere insieme la farina,l’amido, lo zucchero e il lievito mescolare bene e poi aggiungere l’olio  e l’acqua e alla fine il cioccolato fuso e amalgamare il composto. Versare il tutto in una teglia da 24 cm e cuocere per 30 minuti. Preparare una seconda base identica oppure raddoppiare le dosi e utilizzando una teglia sempre da 24 cm prepararne una da dividere poi a metà una volta sformata e raffreddata. Quando le due basi saranno fredde tagliare con un coltello la parte tondeggiante superiore per rendere la superficie piatta e unirle con un generoso strato di FIORDIFRUTTA. Versare infine sulla superficie della torta la NOCCIOLATA leggermente intiepidita in modo da spalmarla bene e passare in frigo la torta prima di mangiarla.

 

Posted by ceciliametella in Dolce

E per colazione…

Stamattina avevo proprio voglia di una colazione diversa e golosa, così ho pensato di preparare i waffle, invece dei pancake accompagnati però non con lo sciroppo d’acero ma con un’alternativa ricca di frutta.

waffle mirtillo rigoni

 

I MIEI WAFFLE

Ingredienti

300 g di farina 0 IL MOLINO CHIAVAZZA

100 g di zucchero di canna

400 g di latte vegetale

una bustina di lievito per dolci

FIORDIFRUTTA RIGONI DI ASIAGO ai Mirtilli neri di bosco

Preparazione

Accendere il forno a 180°. In una ciotola versare la farina con lo zucchero e il lievito, mescolare bene e unire il latte vegetale per formare un composto cremoso ed omogeneo. Riempire col composto uno stampo da forno per waffle e cuocere per circa 20 minuti. Quando saranno cotti sformare i waffle e servirli su un piatto ricoperti da tanta Fiordifutta.

 

Posted by ceciliametella in Dolce